Torna indietro

Storia di una casa editrice

Sono poche, pochissime le case editrici in tutto il mondo che possono vantare l’anzianità dell’Edisport, le cui origini risalgono al 1914 con la fondazione di Motociclismo. La storia dell’Edisport e delle sue riviste, che negli anni si sono affiancate a Motociclismo, è una storia ricchissima di vicende, non solo perché comincia tanti anni fa ma perché si sviluppa in un periodo di eventi che cambieranno il volto della società civile di tutto il mondo.

1914

Il primo numero esce il 26 Aprile 1914. E' di venti pagine e la testata è disegnata dal pittore Plinio Condognato. Da allora la rivista non ha mai smesso di migliorare in qualità tecnica, rigore e prestigio, fino a diventare un insostituibile punto di riferimento del mercato delle due ruote oltre che incontrastata leader della stampa di settore, italiana e non solo. Oggi, a quasi 100 anni dalla nascita, Motociclismo è considerata la "Bibbia" delle due ruote e continua a crescere in diffusione e autorevolezza.

1923

Fondata agli albori della nautica da diporto, Vela e Motore è la più antica e prestigiosa rivista di mare scritta da chi ama il mare e naviga davvero.

1929

Il primo organo ufficiale della Federazione Italiana Tennis, è la rivista leader assoluta per gli appassionati della racchetta, unica al mondo a poter vantare, accanto alla redazione un campo di prova dove tutte le attrezzature sul mercato vengono testate ai massimi livelli.

1979

Il primo numero era dedicato a “Tutte le moto del mondo”, una pubblicazione di successo tale da esaurire presto la tiratura; in seguito, gli Speciali diventano un appuntamento fisso anche con turismo, accessori, custom e scooter.

1981

Edita negli anni Cinquanta, era stata sul mercato fino al 1961. Vent’anni dopo, Edisport la rilancia con successo, fino a farne la rivista guida nel mercato dell’HI-FI.

1985

Riprendendo le esperienze pionieristiche di “Auto italiana”, Edisport torna ad occuparsi di Automobili con una rivista completamente nuova, sulla base della "ricetta" già collaudata da Motociclismo: grande rigore tecnico (consentito anche dalla disponibilità di un centro prove tra i meglio attrezzati d'Europa), competenza, passione e assoluta imparzialità nel testare e presentare i prodotti. E' una strada difficile, che talvolta porta la rivista in aperta rotta di collisione con le Case di cui critica i prodotti, ma che non manca di pagare: sia in termini di ricoscimento pubblicitario sia di sempre crescente diffusione.

1988

A dispetto delle superstizioni legate all’anno bisestile, in occasione dell’ Exa di Brescia, salone internazionale delle armi sportive, Edisport lancia Armi e Tiro. E fa centro. Il tradizionale connunbio di passione e rigore, divenuto ormai simbolo di tutte le riviste di Edisport, ne farà in pochi anni il punto di riferimento assoluto degli appassionati.

1995

La Fiera milanese del Ciclo, tiene a battesimo la prima rivista che tratta il mondo delle bici “a tutto tondo” spaziando dall’agonismo alle rigorose prove su strada. Per dare alla rivista sempre più valore aggiunto, la Casa editrice, unica in Italia, si dota di apparecchature che consentono di simulure l'impiego della bici in ogni condizione: dalla passeggiata turistica all'agonismo spinto.

1998

Scopire la montagna nei suoi aspetti più profondi e segreti e goderla appieno con il miglior bagaglio possibile di informazioni tecniche e consigli nella scelta delle attrezzature. Questa la chiave del successo di Montebianco, rivolta sia a chi ama lo sci ( dalla discesa al fondo) sia a chi predilige l'out door in generale.

1999

Con un archivio di oltre un milione e mezzo di documenti, tra fotografie e testi spesso rarissimi e autografi, è naturale per Edisport mettere a frutto questo capitale con una rivista dedicata a chi ama le moto storiche. L'affermazione è immediata. Oggi Motocilismo d'Epoca non è soltanto leader in Italia ma è una pubblicazione risconosciuta a livello mondiale, apprezzata da schiere di appassionati che spesso imparano la nostra lingua proprio sulle sue pagine.

2002

Dopo il successo ottenuto con le prime edizioni, la GUIDA DVD è diventata un bimestrale. Come di consueto la GUIDA DVD contiene le recensioni di tutti i titoli DVD pubblicati in Italia nel periodo di riferimento (in media 250 titoli per fascicolo). Ogni titolo trattato è corredato da una recensione che comprende tabelle, giudizi e informazioni tecniche. All’interno delle GUIDE DVD sono riportate anche delle “Guide all’acquisto” di tutti gli apparecchi che compongono un impianto home theater, ed una serie di tutorial tecnici dedicati ai neofiti.

2003

La rinascita del fuoristrada e la diffusione sempre più rapida di specialità come enduro e supermotard, accanto alle tradizionali discipline del cross e del trial, inducono Edisport ad allagare la propria "fabbrica di passioni" anche alla creazione di rivista che tratti il mondo dell'off road" a 360 gradi. Anche in questo caso il riconoscimento del mercato avviene fin dai primi numeri e subito la casa editrice si dota di una struttura che consenta di seguire "sul campo" tutte le novità del settore: una squadra di tester superspecializzati che in constante collegamento con la redazione centrale, provano e confrontano i diversi modelli in condizioni di impiego ancora più dure di quelle che si incontrano in gara. La ricetta vincente di Edisport si ripete: provare e riprovare a fondo tutte le novità del mercato prima di presentrarle ai lettori.

2003

Il grande successo in edicola, il riconoscimento dei maggiori esperti del settore e l’apprezzamento dei lettori hanno convinto la casa editrice a pubblicare un secondo numero entro il 2003 e a farlo diventare un bimestrale a partire dal 2004. Automobilismo d’Epoca oltre ad offrire un’accurata selezione di vetture d’epoca (con ampio spazio alle immagini e agli approfondimenti tecnici) si presenta come un prezioso prontuario con guide all’acquisto, suggerimenti per i restauri, specialisti di riferimento, quotazioni e calendari di appuntamenti per gli appassionati. Il tutto affrontato con uno stile giovane e dinamico, inedito nel settore, e con lo stesso rigore, la competenza e l’autorevolezza di Automobilismo e Motociclismo. Grazie all’esclusivo e ricchissimo archivio di immagini e articoli della rivista madre Automobilismo, è in grado di realizzare un magazine di altissimo livello con notizie, fotografie, personaggi, gare storiche e ovviamente auto d’epoca per soddisfare le esigenze sia di neofiti sia di appassionati più competenti.

2003

Barche da Sogno era il nome di una rubrica di Vela e Motore, raccontava ogni mese di una grande barca, da sogno appunto, che molto spesso aveva grandi applicazioni tecnologiche o raffinati progetti di interni. Negli anni questo mercato di cui adesso i cantieri italiani sono assoluti protagonisti è cresciuto e abbiamo considerato “maturi” i tempi per una pubblicazione dedicata a questa estrema espressione del lusso. Su Barche da Sogno la cultura del lusso si sposa con la competenza e autorevolezza di Vela e Motore per realizzare un nuovo progetto editoriale caratterizzato dall’esclusività. La presentazione dei megayachts (solo oltre i 24 metri), con ampio spazio alle immagini ed ai dettagli tecnici, unitamente ad articoli legati al mondo del lusso sono l’asse portante della rivista che si completa con approfondimenti legati all’allestimento e agli impianti. La grafica ricercata e innovativa è valorizzata dalle immagini verniciate che esaltano la resa cromatica, i testi sono interamente tradotti in lingua inglese per la distribuzione internazionale.